Primaria

“En garde” dalle parole appuntite!

Emozioni Consapevolezza e responsabilità Cittadinanza digitale Conflitto

Imparare a distinguere le parole piumate da quelle appuntite divenendo consapevoli del fatto che
queste ultime lasciano delle ferite che, pur non essendo fisiche, possono essere comunque molto
dolorose.

durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Umanistico-Letteraria
Area Artistico-Espressiva
Area Sportivo-Motoria

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Imparare a imparare
Competenze sociali e civiche
Consapevolezza ed espressione culturale

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

04. Prima di parlare bisogna ascoltare
05. Le parole sono un ponte

Domande fondamentali


  • Esistono parole appuntite e parole piumate?

  • Le parole possono fare male?

  • Quali sono le parole appuntite?


Materiali e Fonti

Parole appuntite, parole piumate. Giulio Coniglio

Il Manifesto della comunicazione non ostile per l'infanzia

Una spada di cartone per ogni bambino/a (da realizzare prima di entrare in classe)

Bigliettini con parole appuntite scritte sopra

Colla, pennarelli colorati

Sacco nero o di stoffa da chiudere con un nastro/filo

Svolgimento dell'attività

Introduzione (10 min.)


L’insegnante introduce l’argomento della tappa leggendo almeno due volte la seconda filastrocca del libro “Parole appuntite, parole piumate” e invitando la classe ad ascoltarne bene il testo e ad immaginarsi le diverse situazioni.


 


Attività (40 min.)

Dopo aver ripreso la distinzione tra parole appuntite e parole piumate, l’insegnante consegnerà ad ogni bambino/a una spada di cartone e dividerà la classe in coppie. Verrà simulato un incontro di scherma: ogni componente della coppia dovrà tenere una mano dietro la schiena e solamente toccare l’avversario/a sul busto. Successivamente l’insegnante consegnerà ad ogni alunno/a un bigliettino con parole appuntite scritte sopra e, dopo aver chiesto a ognuno/a di incollarlo sulla propria spada, farà ripetere l’incontro di scherma.

Terminato anche il secondo incontro, verrà chiesto a bambini e bambine se vi sia stata differenza tra i colpi del primo round e quelli del secondo.

L’insegnante, con l’aiuto di questa attività, spiegherà a bambini e bambine che esistono parole appuntite che possono fare male a chi le riceve esattamente come un pugno, che possono lasciare, cioè, ferite dolorose come quelle fisiche sia che vengano dette sia che vengano scritte, online e

offline, e chiederà a tutti/e di scrivere sulla propria spada con un pennarello le parole che, a loro parere, sono appuntite.


 


Conclusione (10 min.)

Dopo aver fatto leggere a turno ciò che è stato scritto, l’insegnante proporrà di bandire dalla nave/barca tutte le parole appuntite e chiederà a ciascuno/a di gettare la propria spada in un sacco nero che verrà poi solennemente chiuso.

Per concludere, i bambini e le bambine dovranno scrivere sul proprio diario di bordo le parole appuntite gettate nel sacco, impegnandosi in questo modo a non dirle più né in classe né fuori.


Ulteriori attività di approfondimento

“Parole appuntite, parole piumate – Il video del libro illustrato” (disponibile sul canale Parole Ostili a questo link https://youtu.be/OUcpbnZ_c_4 ).


Durante una lezione di educazione fisica si potrebbe fare un approfondimento sulla scherma e le sue regole da collegare a quanto trattato nella presente scheda didattica.


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )