Secondaria 1° grado

Le parole di Harry Potter

Cittadinanza digitale Cyberbullismo - bullismo Emozioni Consapevolezza e responsabilità
durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Linguistica

Competenze chiave

Comunicazione nelle lingue straniere
Competenze sociali e civiche
Consapevolezza ed espressione culturale

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

03. Le parole danno forma al pensiero
06. Le parole hanno conseguenze
10. Anche il silenzio comunica

Descrizione dell'argomento

Harry Potter and the Deathly Hallows (part II): la scena in cui Silente spiega il valore delle parole.


Domande fondamentali


  • Perchè Silente fa questo discorso?

  • Che cosa significa la frase “le parole sono una fonte inesauribile di magia, capace sia di ferire che di curare”?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile

Il Manifesto della comunicazione non ostile in inglese

Film “Harry Potter and the Deathly Hallows part II”.

Strumenti che consentano la proiezione di video

Cartellone/fogli oppure (ad esempio) un applicativo, come www.canva.com

Svolgimento dell'attività

Introduzione (20 minuti)


L’insegnante dà inizio alla lezione leggendo sia in italiano che in inglese il Manifesto della comunicazione non ostile. Al termine della lettura, si propone la visione della parte del film citata nell’argomento, ovvero il discorso di Albus Silente (informazioni nelle fonti).


Attività (30 minuti)


L’insegnante detta la frase di Silente e i principi 5 e 6 del Manifesto, quindi chiede ad alunni e alunne di indicare in inglese parole che possano far da ponte e parole o frasi che possono causare conseguenze, anche in riferimento al loro vissuto personale.


Conclusione (10 minuti)


Per concludere, l’insegnante inviterà la classe a condividere quanto pensato e, successivamente, a riportare il lavoro svolto durante l’ora in un prodotto a loro scelta (un file, un cartellone, un testo, una grafica etc).


Ulteriori attività di approfondimento

Si può approfondire l’argomento attraverso un’attività da svolgere in piccoli gruppi: creazione di dialoghi in inglese in cui le parole siano ponti o, al contrario, abbiano conseguenze.


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )