Primaria

Benvenuti in un nuovo mondo, virtuale ma… reale!

Consapevolezza e responsabilità Cittadinanza digitale
durata 60  min

Materia

Area Umanistico-Letteraria

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Competenza digitale
Imparare a imparare
Consapevolezza ed espressione culturale

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

01. Virtuale è reale
08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare

Descrizione dell'argomento

Avvicinare alunni e alunne al mondo di Internet e spiegare le regole che permettono loro di stare in Rete bene e in sicurezza, a partire dal principio che virtuale è reale.


Domande fondamentali

• Che cos’è Internet e che cosa mi permette di fare?


• Esistono delle regole per stare in Internet?


• Cosa vuol dire “Virtuale è reale”?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile

Il mio primo smartphone - video

Trailer del cartone animato “Ralph spacca Internet”

Fogli di carta colorati (per realizzare gli aeroplani).

Svolgimento dell'attività

Attività (20 minuti)


Prima di introdurre l’argomento della tappa, l’insegnante propone alla classe di fare un brainstorming sui mezzi di trasporto esistenti, al termine del quale Internet viene presentato come un luogo raggiungibile tramite mezzi di trasporto “speciali”, ovvero smartphones, computer, tablet etc. Verrà a questo punto chiesto ad ogni alunno/a di costruire un aeroplano di carta sul quale disegnare se stesso/a e l’adulto con cui di solito prende i mezzi di trasporto per andare in vacanza o da qualche parte.


Presentazione dell’argomento (30 minuti)


Terminata l’attività, l’insegnante chiederà a bambini e bambine se sono mai andati/e su Internet e, in caso di risposta affermativa, se sono stati/e accompagnati/e da un adulto durante la navigazione, e spiegherà che Internet è un posto dove è possibile non solo trovare moltissime informazioni, ma anche incontrare persone e stare in contatto con loro, anche se non fisicamente: per questo si dice che è un posto virtuale. Tuttavia, quello che si dice o si scrive in Rete, pur essendo virtuale, è reale perché riguarda persone che sono reali, ha conseguenze su persone reali. Questo significa che quando siamo in Rete dobbiamo comportarci esattamente come faremmo nel mondo reale: dire alle persone solo parole che avremmo il coraggio di dire di persona, scrivere solo quello che scriveremmo di persona etc. Per ricordare questi concetti, si può tenere a mente la regola dell’ABC


Attenzione > quando si entra in Internet bisogna fare molta attenzione


Bravura > quando si entra in Internet bisogna essere molto bravi/e e sapere com’è giusto comportarsi, che cosa è bene dire etc.


Calma > quando si entra in Internet non bisogna mai avere fretta: quello che si è scritto o pubblicato in Rete rimarrà in Rete (esattamente come le foglie soffiate via dal vento: è impossibile riprenderle).


Conclusione (10 minuti)


L’insegnante, per riepilogare quanto detto, farà vedere il video “Il mio primo smartphone – Consigli di utilizzo per bambini” e, infine, chiederà ad alunni e alunne di rappresentare sul proprio diario di bordo tramite un disegno che cosa si può fare grazie a Internet, sempre seguendo la regola dell’ABC.


Ulteriori attività di approfondimento

Visione, in classe o a casa, del cartone animato “Ralph spacca Internet”


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )