Secondaria 2° grado

Una fake news dal passato

Fake News Cittadinanza digitale
    • Cittadinanza digitale
    • Fake news
    • Educazione Civica
    • Area Umanistico-Letteraria
    • Area Storico-Geografica-Filosofica
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Comunicazione nelle lingue straniere
    • Competenza digitale
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 07. Condividere è una responsabilità
    • Le fake news sono un fenomeno recente o sono sempre circolate?

      • Per quale motivo anche nel passato circolavano false notizie?

      • Come mai alcune fake news del passato ancora oggi sono molto diffuse?

      • Fu davvero Nerone il responsabile dell’incendio di Roma del 64 d.C. o fu ritenuto tale a causa di una distorta interpretazione di alcune fonti storiche e di storici faziosi?

      • Come è possibile individuare e smascherare le bufale di ieri e di oggi?

Svolgimento
100'
  • Guarda il documentario e leggi il capitolo

    L’insegnante assegnerà alla classe la visione a casa (in modalità Flipped Classroom) del documentario di Valerio Massimo Manfredi “Nerone: processo all’imperatore” e la lettura del capitolo “L’incendio di Roma”, tratto dal libro di Massimo Fini, “Nerone. Duemila anni di calunnie” di Massimo Fini, Marsilio Editore, 1993. Si consiglia di inviare i materiali almeno 5 giorni prima della lezione.

  • Ricerca e analizza

    Gli studenti sono invitati a rispondere alle seguenti domande:

    • A chi o a cosa le fonti storiche attribuiscono l’incendio di Roma?
    • Quanto tempo durò e quali conseguenze ebbe l’incendio?
    • Dove si trovava l’imperatore quando scoppiò l’incendio?
    • Come si comportò Nerone durante e dopo l’incendio?
    • Coincidono le notizie riportate da Tacito, Svetonio, Cassio Dione e Plinio il Vecchio? Quale storico ti sembra più attendibile e perché?

    Al termine di questa prima fase l’insegnante avvierà un dibattito su analogie e differenze tra le fake news del passato e quelle attuali.

    • Ricerca sui social di fake news su uomini e donne famosi/e, politici e politiche dei nostri giorni.
    • Realizzazione di una tabella in cui riportare le analogie e le differenze tra le fake news del passato e quelle attuali.
    • Attività da svolgere in lezioni successive: lavori di ricerca documentale in gruppo e successivamente realizzazione di un dibattito, da valutare mediante un’apposita rubrica, dal titolo “Occorre censurare le bufale per evitare che l’opinione pubblica si lasci influenzare da false notizie?”.

Segui il percorso completo
Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )