fbpx
Infanzia
Primaria
Secondaria 1° grado
Secondaria 2° grado

#Ringraziarevoglio con parole e stile che raccontano chi sono

Cittadinanza digitale Social Collaborazione Emozioni Consapevolezza e responsabilità
    • Cittadinanza digitale
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Social
    • Emozioni
    • Collaborazione
    • Educazione Civica
    • Area Umanistico-Letteraria
    • Area Artistico-Espressiva
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Competenza digitale
    • Imparare a imparare
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 02. Si è ciò che si comunica
      • Perché non rendere inesauribile la poesia di Borges, proseguendo nella scrittura di questo inno alla vita? 
      • Capita a tutti di cedere a parole di negatività e lamentarsi per quello che non va come si desidera: perché invece non farsi coraggio l’un l’altro e, anche in un momento di difficoltà, condividere parole di speranza che riescano a generare positività e benessere?
Svolgimento
55'
  • Lettura del Manifesto della comunicazione non ostile

     

    Ricorrendo ai consueti canali di comunicazione utilizzati con la tua classe (video lezione, email, chat, piattaforma didattica, etc.), presenta l’iniziativa, partendo dalla lettura del Manifesto, e condividi con gli alunni il materiale didattico adatto alla loro età.

  • Lettura ed interpretazione della poesia "Altra poesia dei doni" di J.L.Borges

    Nel 1964 Jorge Luis Borges scrive “Altra poesia dei doni”, in cui il poeta ringrazia per lo splendore del fuoco, per l’arte dell’amicizia, per le strisce della tigre, per i minuti che precedono il sonno, per la rosa… Verso la fine aggiunge: per il fatto che questa poesia è inesauribile e si confonde con la somma delle creature e non arriverà mai all’ultimo verso.

    È importante che gli alunni, prima della scrittura del loro verso, vengano esposti alla bellezza della poesia di Borges. Si propongono, oltre a quella originale, due versioni ridotte del testo poetico  (versione integrale originale ad es. per alunni scuola sec. di II grado, versione small – testo ridotto ad es. per alunni scuola sec. di I grado, versione extra small – testo ridottissimo ad es. per alunni scuola primaria e infanzia, per ispirazione: una selezione di versi già condivisi in rete a pagina): sono stati omessi i versi con le parole più ostiche e i concetti più complessi, mentre sono stati mantenuti in originale tutti gli altri, che possono essere fruiti con maggiore semplicità.

    Se ne hai possibilità, potresti pianificare una video lezione in diretta o altrimenti condividere un video o un audio della tua lettura ad alta voce del testo di Borges, unito alla presentazione dell’attività. Fornisci qualche esempio, magari a partire proprio dai tuoi versi di gratitudine personali! Potresti anche consigliare la lettura di altri testi o l’ascolto di alcune canzoni dedicate alla gratitudine. Se ne avessero la possibilità potrebbero essere proprio gli alunni stessi a fare una ricerca in rete di testi/ video/audio sul tema.

  • È importante che gli alunni, prima della scrittura del loro verso, vengano esposti alla bellezza della poesia di Borges.

    Stabilisci quindi una scadenza temporale per la produzione e la restituzione dei versi, utilizzando i consueti canali di comunicazione con la classe. Se lo ritieni opportuno invita a creare anche una rappresentazione grafica creativa da abbinare al verso. 

     

  • Per facilitare la raccolta dei testi potresti utilizzare una bacheca digitale : in questo modo gli alunni potrebbero caricare direttamente i loro testi (anche audio), che sarebbero così raccolti in un unico spazio e sarà molto facile condividere ciascun verso in rete. Puoi visionare questo video tutorial dove è indicato passo passo come procedere per creare una bacheca, da condividere poi con un semplice link con gli alunni.

  • Pubblica i versi su un account social e procedi con la loro condivisione, senza dimenticare di inserire l’hashtag dedicato #RingraziareVoglio. Non trascurare di dare un riscontro agli alunni, condividendo il link o lo screenshot dei versi pubblicati.

     

     

  • segui l'hashtag #ringraziarevoglio

    Infine invita gli alunni a seguire l’hashtag #ringraziarevoglio in rete, magari partecipando, con il coinvolgimento della famiglia, alla condivisione di altri versi di gratitudine!

Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )