Secondaria 2° grado

Parole dal diario di Anna

Costituzione Consapevolezza e responsabilità
durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Storico-Geografica-Filosofica

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Imparare a imparare
Competenze sociali e civiche
Consapevolezza ed espressione culturale

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

02. Si è ciò che si comunica
03. Le parole danno forma al pensiero
04. Prima di parlare bisogna ascoltare
07. Condividere è una responsabilità
08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare
09. Gli insulti non sono argomenti

Descrizione dell'argomento

La distorsione delle parole e il loro uso strumentale da parte dei regimi totalitari.


Domande fondamentali

• Quanto è importante non mistificare le parole?


• Quali sono le conseguenze della mistificazione delle parole?


• Come e perché i regimi totalitari hanno mistificato il significato di molte parole (per esempio uomo/sottouomo, cittadino di serie A/cittadino di serie B)?


• Perché e con quali meccanismi si ricerca un colpevole, un “untore”?


• Quanto è importante combattere affinché le parole non vengano distorte?


• Conosci altri esempi di mistificazione delle parole e delle conseguenze che questo ha comportato?


Materiali e Fonti

Le leggi di Norimberga

Le leggi razziali in Italia

Il Diario di Anna Frank, in particolare la pagina del 20 giugno 1942, da stampare.

Svolgimento dell'attività

Introduzione (20 minuti)


L’insegnante riprende i contenuti storici di riferimento, ovvero il Nazismo e le leggi di Norimberga.


Attività (40 minuti)


Si prosegue con la lettura della pagina del Diario di Anna Frank indicata nelle fonti, da cui scaturiscono commento e discussione della classe. Si affronta poi un confronto con la realtà attuale, cercando di rispondere alle domande fondamentali per prepararsi all’attività suggerita negli approfondimenti.


Ulteriori attività di approfondimento

In relazione a quanto letto, allievi e allieve sono invitati/e a ripercorrere le vicende storiche trattate e a spiegare in forma scritta come la mistificazione delle parole da parte del nazismo abbia influito sulla vita di Anna Frank e della sua famiglia. In conclusione dell’elaborato, sono invitati/e a raccontare situazioni o episodi simili (se ne conoscono) in cui la mistificazione delle parole ha avuto conseguenze.


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )