Primaria

L’energia delle parole

Sostenibilità Consapevolezza e responsabilità
durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Umanistico-Letteraria
Area Scientifica-Tecnologica Matematico
Area Artistico-Espressiva

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Competenze sociali e civiche

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

01. Virtuale è reale
08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare

Descrizione dell'argomento

Utilizzare nel modo giusto l’energia delle parole per creare un ambiente sostenibile online e offline.


Domande fondamentali

• Le mie parole sono energia che crea o che distrugge?


• Se qualcuno/a usasse su di me parole che distruggono come mi sentirei?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile per l'infanzia

Filastrocca “Le parole gentili” di Elio Gentile

Cartoncini, pennarelli colorati

Svolgimento dell'attività

Introduzione (15 minuti)


L’insegnante fa una premessa spiegando cosa sia l’energia e quali siano i suoi possibili effetti positivi o negativi: l’energia che crea e alimenta per far splendere una lampadina o l’energia che purtroppo consuma il nostro Pianeta. Allo stesso modo, le parole che diciamo possono creare qualcosa di bello oppure distruggere, come ben evidente nella filastrocca “Parole Gentili” di Elio Gentile. L’insegnante legge quindi la filastrocca “Parole Gentili” per poi dare il via all’attività.


Attività (30 minuti)


L’insegnante avrà preparato a casa due card per ogni bambino/a: la prima riporterà una parola con un significato positivo oppure una con un significato negativo; la seconda, invece, sarà una “card reazione” che disporrà di una faccina sorridente da un lato e di una triste dall’altra. A turno, ogni bambino/a dovrà leggere la parola scritta sulla prima card a un/a compagno/a e contestualizzarla in una frase. Il/la compagno/a, a sua volta, risponderà mostrando la card reazione dalla parte sorridente o da quella triste, a seconda dell’energia che il/la suo/a compagno/a ha saputo o voluto trasmettere. Una volta finito il gioco sarà evidente che le parole suscitano reazioni positive e negative, perciò quando ci si relaziona con le altre persone bisogna stare attenti/e.


Conclusione (15 minuti)


Successivamente, viene distribuito il Manifesto della comunicazione non ostile per l’infanzia, che sarà una piccola guida per ogni bambino/a per imparare a calibrare le parole e a capire quale energia trasmettere agli/alle altri/e, nelle relazioni online e offline. Infine, ogni bambino/a potrà realizzare una card con le parole che secondo lui/lei comunicano energia positiva, e, una volta personalizzata, potrà incollarla sulla prima pagina del diario, come promemoria delle parole da usare ogni giorno.


Ulteriori attività di approfondimento

Sulla scia del Manifesto, le card potranno anche essere raccolte e incollate su un cartellone per ricordarsi ogni giorno di mantenere un’energia positiva a scuola, anche attraverso le parole.


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )