Secondaria 2° grado

le parole creano, le parole distruggono (pt. 2)

Social Cittadinanza digitale Cyberbullismo - bullismo Hate Speech

L'attività è stata realizzata dagli studenti di una classe 2° di liceo classico digitale nell'ambito di un percorso di Comunicazione Digitale ( con scansione di 1 ora a settimana) che ha trattato  in modo particolare i fenomeni  del cyber-bullismo e dell'hate speech sui social.

durata 660  min

Materia

Educazione Civica
Area Umanistico-Letteraria
Area Artistico-Espressiva

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Competenza digitale
Imparare a imparare
Competenze sociali e civiche
Spirito di iniziativa
Consapevolezza ed espressione culturale

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

01. Virtuale è reale
06. Le parole hanno conseguenze
07. Condividere è una responsabilità
08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare
09. Gli insulti non sono argomenti

Descrizione dell'argomento

Agli studenti è stato presentato il Manifesto della Comunicazione non ostile, che è stato letto e commentato per intero, ed è stato loro richiesto di individuare il/i punto/i che suscitavano maggior interesse.


Sono stati scelti i punti



  • 1. Virtuale è reale –

  • 6. Le parole hanno conseguenze

  • 7. Condividere è una responsabilità

  • 8. Le idee si possono discutere. Le persone si devono rispettare

  •  9. Gli insulti non sono argomenti


gli studenti hanno condotto indagini e ricerche personali sui fenomeni in questione,    e in classe hanno relazionato e dibattuto, anche facendo riferimento a esperienze a loro note. Hanno inoltre approfondito la loro riflessione attraverso la lettura del libro “Parole Ostili. 10 racconti”.


Infine è stato proposto un compito di realtà: creare lavori che potessero sensibilizzare il pubblico a contrastare il bullismo in tutte le sue forme, diffondere il Manifesto e la cultura di una corretta comunicazione e di un appoccio non aggressivo e non violento verso gli altri online e offline


Domande fondamentali

Pensiamo davvero a ciò che scriviamo quando siamo online, alle conseguenze di ogni frase, di ogni singola parola?


Conosciamo gli effetti della condivisione in rete?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile

Parole Ostili - 10 racconti

il manifesto coniugato attraverso i personaggi della serie TREDICI di Netflix

generazioni connesse

il calendario non ostile

Rap GLI INSULTI NON SONO ARGOMENTI

BULLISMO E CYBERBULLISMO (dal sito MIUR)

Svolgimento dell'attività

INCONTRO DI NTRODUZIONE: presentazione  del percorso e  del manifesto (60′ in classe)


ATTIVITA’


dibattito in classe per la scelta dei punti su cui focalizzare il percorso (60′ in classe )


ricerche sul web sul fenomeno delle diverse forme di bullismo e presentazione alla classe dei risultati – dibattito (120′)


suddivisione in gruppi di lavoro – elaborazione dei primi prodotti e presentazione alla classe: il calendario non ostile,  il lavoro sulla serie TREDICI (incentrata sulle tematiche trattate) in cui i punti del manifesto sono stati declinati attraverso i protagonisti della serie, un prototipo di app android per la comunicazione non ostile. Creazione di un account Instagram di classe su cui postare foto e stories sul temi del cyberbullismo, dell’hate speech, della violenza sui social.  (180′)


ideazione, elaborazione, registrazione ed editing del rap (e relativo video) “GLI INSULTI NON SONO ARGOMENTI “, a cura di un gruppo di studenti.  (240′)


Ulteriori attività di approfondimento

Sulla scorta del Calendario non Ostile proporre agli studenti


– di svolgere alcune delle challenges proposte e condividerle  sull’account Instagram di classe


– di scegliere delle canzoni sulla tematica per creare una playlist su Spotify


-di  elaborare e  realizzare uno spot, uno slogan, un jingle sul tema “VIRTUALE E’ REALE”, organizzandone anche la presentazione in pubblico


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )