fbpx
Primaria

La fabbrica delle parole

Emozioni Consapevolezza e responsabilità Cittadinanza digitale
    • Cittadinanza digitale
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Emozioni
    • Educazione Civica
    • Area Umanistico-Letteraria
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Imparare a imparare
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 04. Prima di parlare bisogna ascoltare
    • 05. Le parole sono un ponte
    • • Usiamo le parole con tanta leggerezza perché non ci costano niente?

      • Esistono parole che costano tanto? Parole che non pesano niente? Parole che si svalutano? O che sono inflazionate?

      • Se le parole sono un ponte, assomigliano di più a un ponte tibetano o a uno in cemento armato?

      • “Risparmiare“ le parole e “avere cura” delle parole è la stessa cosa?

Svolgimento
60'
  • Lettura di una delle filastrocche a scelta del libro "Parole appuntite, parole piumate." di Giulio Coniglio

    Introduzione dell’insegnante, con un piccolo approfondimento sull’uso delle parole: parole appuntite e parole piumate.

  • Per lo svolgimento di questo step utilizza fogli colorati, un cesto di vimini o un altro contenitore per bigliettini

    Ogni bambino/a pensa alle parole che gli/le costano di più, a quelle che fa più fatica a dire, a quelle che a volte proprio non vogliono uscire dalla bocca, e le scrive su un foglietto colorato che poi deporrà in un cesto (ad esempio: grazie, scusa, per favore, vuoi giocare con me, ti ascolto, ti voglio bene ecc.): sarà un’attività individuale guidata dall’insegnante, che aiuterà la classe facendo loro degli esempi.

  • Bambini/e vanno a fare la spesa nel supermercato delle parole e acquistano le parole che per loro sono più preziose: alla cassa l’insegnante, con l’aiuto di qualche volontario/a, dirà loro quali atteggiamenti servono per pagarle.

  • Ogni bambino/a che ha partecipato al gioco ha la possibilità di andare indietro nel tempo e di usare le parole acquistate in una situazione in cui gli/le mancavano o di utilizzarle in situazioni future in classe.

  • Il cestino contenente le parole può rimanere in classe ed essere utilizzato all’occorrenza da ogni allievo/a: quando fa fatica a trovare le parole per esprimersi, può recarsi a prenderla e consegnarla a chi vuole dirla.


Segui il percorso completo
Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )