fbpx
Primaria
Secondaria 1° grado

Il no di Rosa

Consapevolezza e responsabilità Emozioni Conflitto Inclusione Costituzione
    • Inclusione
    • Costituzione
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Emozioni
    • Conflitto
    • Educazione Civica
    • Area Umanistico-Letteraria
    • Area Storico-Geografica-Filosofica
    • Area Religiosa
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Comunicazione nelle lingue straniere
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 06. Le parole hanno conseguenze
      • Possono le parole essere strumento di razzismo e discriminazione?
      • Il “no” di una sola persona può risvegliare le coscienze degli altri di fronte ad un sopruso? 
      • Quali sono le strategie per far valere i propri diritti?
Svolgimento
60'
  • Presenta il Manifesto della comunicazione non ostile

    L’insegnante introduce il Manifesto della comunicazione non ostile e il progetto di Parole O_Stili, quindi spiega brevemente la segregazione razziale negli Stati Uniti negli anni Cinquanta.

  • Guarda il video

    Con l’ausilio del video, l’insegnante racconta la storia di Rosa Parks e aiuta gli alunni/e a riflettere sull’importanza del “no” di Rosa. Con la guida dell’insegnante, alunni/e realizzano la carta di identità di Rosa Parks.

  • Dividi la classe in piccoli gruppi di lavoro

    L’insegnante divide la classe in piccoli gruppi di riflessione: perché il “no” di Rosa è importante? Come vi sareste comportati se vi foste trovati su quell’autobus?

    Al termine ogni gruppo propone le proprie riflessioni e si discute insieme.

  • Concludi ponendo le domande

    L’insegnate per concludere chiede a alunni/e se conoscono qualcuno che ha vissuto una discriminazione, se essistono ancora leggi discriminatorie o situazioni simili a quelle vissute da Rosa Parks e se ritengono che anche oggi il “no” di una sola persona possa risvegliare le coscienze degli altri di fronte ad un sopruso.

  • L’insegnante può suggerire di intervistare qualche anziano/a che ricorda le leggi razziali nei confronti degli ebrei oppure qualcuno/a che ricordi le discriminazioni nei confronti dei meridionali emigrati al Nord.

    Si può proporre la lettura di “L’autobus di Rosa” (di Fabrizio Silei e Maurizio Quariello, ed.OrecchioAcerbo, 2011) e chiedere agli alunni/e un confronto tra la reazione di Rosa e quella del nonno e con quale dei personaggi si identificano.

    Hai completato l'attività? Inviaci la tua valutazione, entra ufficialmente nella community! 

    La tua opinione è importante, ci permette di rafforzare la community di #paroleostili e  migliorare l’esperienza didattica. 
    Compila il form ogni volta che hai completato l’attività con una delle tue classi. Grazie ❤️

    Chi ha già lavorato in classe con questa attività

    In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )