Primaria

Il mare di internet

Dipendenza Privacy Consapevolezza e responsabilità Cittadinanza digitale Netiquette

Le regole, la Rete e il rispetto.

durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Umanistico-Letteraria
Area Artistico-Espressiva

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Competenza digitale
Imparare a imparare
Competenze sociali e civiche

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

04. Prima di parlare bisogna ascoltare
05. Le parole sono un ponte

Domande fondamentali

• Conosci il mare di Internet?


• Ci sei mai stato/a? Ti sei tuffato/a da solo o insieme agli adulti?


• Sai cosa si può fare?


• Per nuotare e navigare, ci sono delle regole da rispettare. Le conosci?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile per l'infanzia

Svolgimento dell'attività

Introduzione (15 minuti)


L’insegnante racconta agli allievi/e che stanno per salpare insieme verso un nuovo mare, che forse già conoscono: si tratta del mare di Internet!


L’insegnante fa un piccolo sondaggio per capire quanti/e bambini/e abbiano già “navigato” e chiede cos’hanno fatto. Si tratta di un mare che non possiamo vedere o toccare (come invece il mare in cui facciamo il bagno), ma dove si possono fare le stesse cose che facciamo sulla terra ferma: possiamo vedere delle persone, possiamo leggere, imparare, guardare video, usando tantissime parole.


Solo che le parole non vengono dette, ma vengono scritte! Se ci pensiamo bene, grazie al mare di Internet possiamo avvicinarci alle persone: per esempio, quando non potevamo incontrarci per stare tutti/e insieme abbiamo usato i computer, i cellulari, i tablet.


Sono stati un po’ come una nave che ci ha fatto arrivare dalle persone a cui vogliamo bene.


 


Attività (45 minuti)


L’insegnante chiederà ad ogni bambino/a che strumenti ha usato fino ad ora per navigare in questo mare, sottolineando che sono un po’ come una nave, che può essere piccola o grande. Con chi hanno fatto questo viaggio? Da soli/e o con mamma e papà?E’ bene ricordare che in mare si possono fare due cose: navigare e nuotare.


Quando navighiamo, lo facciamo insieme a qualcuno/a, mentre di solito si nuota individualmente. Per affrontare il mare di Internet, che a volte diventa pieno di onde, è sempre meglio essere accompagnati/e da un adulto: la mamma o il papà, oppure a volte anche l’insegnante.


Infatti, se si naviga da soli/e e arriva un’onda all’improvviso, può essere difficile continuare! Meglio invece essere con un adulto, che può controllare che ciò non accada. Ci sono però dei modi per imparare pian piano a nuotare autonomamente: un po’ come se avessimo i braccioli. Con i braccioli non si corrono rischi, perché ci aiutano a mantenerci a galla e a nuotare in sicurezza.


Quindi è fondamentale ascoltare ciò che dicono gli adulti: quali sono le regole che abbiamo per navigare? (15 minuti)


 


L’insegnante prima dell’incontro avrà preparato una traccia di regole e indicazioni (come ad es. evitare di utilizzare il tablet da soli/e senza prima chiedere ad un adulto, individuare il tempo massimo di uso del dispositivo, ecc) che diventeranno poi il libretto per la navigazione non ostile: esso conterrà consigli e suggerimenti sui modi più sicuri di attraversare il mare di Internet. Sulla copertina verranno riportati i 2 principi del Manifesto oggetto del percorso biennale.


Verranno discussi i termini con bambini/e, anche a partire dalle loro riflessioni: a ogni alunno/a verrà dedicata una pagina, sulla quale potrà scrivere nel corso del tempo le attività svolte in Rete accompagnato/a da un adulto nel rispetto delle indicazioni concordate. Ognuno/a potrà personalizzare la pagina come preferisce, con disegni, colori e cartoncini.  (30 minuti)


Ulteriori attività di approfondimento

Chiedere a bambini/e di realizzare anche insieme ai genitori il libretto di navigazione e confrontare quanto individuato con quello che è emerso dal lavoro con l’insegnante. (Se occorre più tempo si può continuare in un’altra lezione.)


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )