fbpx
Primaria
Secondaria 1° grado

Giochiamo insieme: la banca dell’energia

Fonti Sostenibilità Consapevolezza e responsabilità Collaborazione Conflitto
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Collaborazione
    • Fonti
    • Conflitto
    • Sostenibilità
    • Area Scientifica-Tecnologica Matematico
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia
    • Imparare a imparare
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 01. Virtuale è reale
    • 03. Le parole danno forma al pensiero
    • 04. Prima di parlare bisogna ascoltare
    • 05. Le parole sono un ponte
    • 06. Le parole hanno conseguenze
    • 07. Condividere è una responsabilità
      • Che differenza c’è tra fonti rinnovabili e non rinnovabili?
      • Cosa significa fare di buoni investimenti in termini di fonti energetiche?
      • Quanto le mie scelte influiscono sulla mia città?
Svolgimento
70'
  • Guarda il video

    Guarda il video e spiega alla classe quali sono le tipologie di fonti energetiche.

  • Dividi la classe in quattro gruppi

    Ogni gruppo dovrà costruire la sua città con materiali di riciclo come scatole da scarpe, cercando di riprodurre una città a tutti gli effetti con una scuola, un ospedale, un parco, delle strade ecc. In alternativa, la città può essere disegnata.

  • Costruisci

    Inizia la prima fase del gioco: chiedi ai tuoi alunni di portare da casa almeno 5  tappi di plastica a testa e stampa le tessere delle fonti energetiche.

    I gruppi dovranno comprare le fonti energetiche per alimentare la loro città che consumerà ogni turno 50 unità energetiche. (Il gioco durerà 4 turni.) Ogni fonte energetica infatti ha un “valore energetico” diverso: acqua 9, vento 5, sole 7, petrolio 10, carbone 8.

    Per l’acquisto a ogni gruppo verranno consegnate 30 monete (30 tappi di plastica) con cui potranno acquistare le fonti energetiche e obbligatoriamente dovranno comprare almeno una tessera di ogni tipologia.

    L’insegnante farà da banca dell’energia e venderà le fonti al seguente prezzo: acqua 5 monete, petrolio 2 monete, sole 4 monete, vento 3 monete, carbone 1 moneta.

  • Gioca

    Inizia il gioco: i bambini hanno 5 minuti per decidere, ad ogni turno, quali fonti energetiche utilizzare per sopperire al consumo della propria città.

    La maestra fa da “banca energetica” e alla fine del turno ritira le tessere che i bambini hanno deciso di investire. La maestra restituisce sempre le tessere delle fonti rinnovabili mentre quelle delle non rinnovabili non vengono più cedute. Se i bambini non hanno fatto dei buoni investimenti energetici, la loro città non potrà essere alimentata e quindi alcune parti della città verranno demolite o messe da parte finché non ci sarà una buona gestione energetica.

    Alla fine del gioco, la squadra che ha saputo mantenere più a lungo la fornitura di energia della sua città e ha più fonti vince.

    Hai completato l'attività? Inviaci la tua valutazione, entra ufficialmente nella community! 

    La tua opinione è importante, ci permette di rafforzare la community di #paroleostili e  migliorare l’esperienza didattica. 
    Compila il form ogni volta che hai completato l’attività con una delle tue classi. Grazie ❤️

    Chi ha già lavorato in classe con questa attività

    In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )