Secondaria 1° grado

#freethesea

Sostenibilità
    • Sostenibilità
    • Educazione Civica
    • Area Scientifica-Tecnologica Matematico
    • Competenza digitale
    • Imparare a imparare
    • Competenze sociali e civiche
    • 06. Le parole hanno conseguenze
    • 07. Condividere è una responsabilità
      • Cosa sono le microplastiche? 
      • Quali sono le conseguenze che le microplastiche provocano nell’ambiente?
      • Cosa possiamo fare per ridurre il problema delle microplastiche? 
Svolgimento
140'
  • Guarda il video

    Visione del video “Obiettivo n. 13 – Agire per il clima” e breve spiegazione del Goal n. 13 dell’Agenda 2030 dell’ONU.

  • Guarda il video e discuti

     

    Attraverso la visione di due video, il primo sul ciclo di vita di una bottiglia di plastica (docu-film dell’UNEP) e il secondo sulla navigazione di Alex Bellini attraverso il Great Pacific Garbage Patch, introdurre gli alunni/e al problema delle microplastiche per l’ambiente e in particolare per i nostri mari. Dopo la visione del video, svolgere una breve lezione partecipata chiedendo agli alunni/e di riflettere sui contenuti dei video e sull’utilizzo della plastica nelle loro vite.

    Dedicare i minuti finali di questo step per spiegare l’attività che la classe, divisa in gruppi, dovrà realizzare a casa: approfondire l’argomento delle microplastiche e successivamente realizzare una campagna di sensibilizzazione #freethesea per la riduzione dell’uso della plastica e la salvaguardia dei mari. Si ipotizza di diffondere la campagna su Instagram Stories.

  • Discuti con i compagni

    In classe, ciascun gruppo presenta la propria scheda giustificando la scelta del messaggio proposto. Successivamente, sempre utilizzando lo strumento “Crea storie di Instagram” della piattaforma Canva, il docente unirà le schede create in un’unica story andando così a realizzare la campagna di sensibilizzazione social della classe #freethesea. Avviare, infine, un confronto chiedendo alla classe se l’attività svolta ha influenzato in qualche modo i loro stili di vita.

    Al termine del confronto, prendendo ispirazione dai temi (conseguenze negative dell’utilizzo della plastica) e delle attività svolte (campagna di comunicazione social), introdurre il principio numero 6 “Le parole hanno conseguenze” e il principio numero 7 “Condividere è una responsabilità” del Manifesto di Parole O_stili, spiegando come un ambiente accogliente, sano e inclusivo può essere creato utilizzando e condividendo con responsabilità parole, testi e immagini, sottolineando altresì come le parole hanno conseguenze sulla nostra convivenza proprio come possono averle le nostre azioni.

  • Se la scuola possiede un profilo Instagram è possibile condividere online la campagna di sensibilizzazione creata dalla classe. Se, invece, la scuola possiede un profilo Facebook è possibile creare una identica campagna come Storie Facebook. Gli step e i materiali saranno uguali a quelli sopra proposti, solamente verrà utilizzato uno strumento diverso della piattaforma Canva per creare immagini per le storie da pubblicare su Facebook

    In alternativa alle Storie di Instagram, si può realizzare una campagna di sensibilizzazione più tradizionale: ciascun gruppo crea dei volanti utilizzando programmi o web tool di grafica (es. Canva, Google Presentazioni, Google Disegni, Paint).


Segui il percorso completo
Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )