fbpx
Infanzia

Diversi ma uguali

L’importanza di rispettare gli altri, anche quando non sono d’accordo con noi.

Cittadinanza digitale Consapevolezza e responsabilità Emozioni Collaborazione Conflitto Hate Speech
    • Cittadinanza digitale
    • Conflitto
    • Hate speech
    • Collaborazione
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Emozioni
    • Educazione Civica
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare
    • • Ci sono bambini/e diversi/e da me?

      • Come sono fatti/e e cosa fanno?

      • Siamo uguali anche se diversi?

Svolgimento
60'
  • Leggi la filastrocca

    L’insegnante invita la classe a porsi in posizione di ascolto e inizia la lettura della filastrocca “Io adoro i gatti…” tratta dal libro “Parole appuntite, parole piumate”.

    Fornisce alcuni esempi allo scopo di dimostrare che non sempre ci piacciono le stesse cose, oppure che non è detto che ci si diverta facendo lo stesso gioco: ad esempio, per bambini e bambine a cui piace saltare usare la corda è divertente, mentre per chi preferisce correre è noioso.

    Questo perché siamo persone diverse e non tutti/e per forza hanno gli stessi gusti, né si può pretendere che quello che piace a noi piaccia a tutti/e.

  • Svolgi l'attività

    L’insegnante spiega l’attività: mentre sono ancora tutti in cerchio, dirà ad alta voce una caratteristica e chi la possiede dovrà alzarsi in piedi.

    Oltre ai tratti somatici e ad alcuni aspetti del carattere, si possono usare come esempio le emozioni provate, le preferenze, i gusti. L’insegnante avrà cura di scegliere anche aspetti in grado di accomunare tutti/e. 

    Al termine dell’attività, verrà chiesto a bambini e bambine cosa hanno scoperto di nuovo grazie a questo gioco: sono diversi o sono uguali?

    Siamo tutti diversi, anche se per tante cose siamo uguali! Ed è bello così.

  • Leggi il libro “Amici? Amici!” di Hervé Tullet, Franco Cosimo Panini.

    Per concludere l’attività l’insegnante legge e mostra le immagini del libro “Amici? Amici?” che parla di tre amici: un topolino, un maiale e un gallo, tanto divertenti quanto più la loro amicizia appare improbabile.

     

    Hai completato l'attività? Inviaci la tua valutazione, entra ufficialmente nella community! 

    La tua opinione è importante, ci permette di rafforzare la community di #paroleostili e  migliorare l’esperienza didattica. 
    Compila il form ogni volta che hai completato l’attività con una delle tue classi. Grazie ❤️

    Chi ha già lavorato in classe con questa attività

    In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )