fbpx
Primaria

A scuola di pace

Collaborazione Emozioni Costituzione Conflitto
    • Emozioni
    • Collaborazione
    • Conflitto
    • Costituzione
    • Educazione Civica
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 02. Si è ciò che si comunica
    • 03. Le parole danno forma al pensiero
    • 05. Le parole sono un ponte
    • 07. Condividere è una responsabilità
      • cosa significa guerra? 
      • cosa significa pace? 
      • cosa possiamo fare noi bambini/e nel nostro piccolo per diffondere la pace? 
      • come ci sentiamo? 
      • abbiamo qualche domanda?
Svolgimento
80'
  • Leggi con i bambini la poesia per introdurre il tema del conflitto

     

    (Poesia “Io adoro i gatti” tratta da A. Sarfatti, N. Costa, Parole Appuntite, Parole Piumate, Franco Cosimo Panini, 2018.)

    Leggi con i bambini la filastrocca “Io adoro i gatti”.

    dopo averla letta assieme almeno due volte, chiedi ai bambini se in questi giorni hanno sentito parlare di una guerra in corso.

    È importante far capire ai bambini che qui sono in un posto sicuro: mostra loro attraverso goolge maps o attraverso una cartina in classe dov’è l’Ucraina e dov’è l’Italia. 

    Spiega ai bambini che siete tutti assieme a scuola, che state bene e che siete al sicuro, anche a casa siete al sicuro, spiega che c’è una guerra in Ucraina, è un grosso problema, ma qui in Italia siamo al sicuro, molte persone si stanno impegnando per aiutare la popolazione in Ucraina e cercare di far capire quanto è importante la pace.

  • Leggi e racconta in classe una delle due favole proposte

    Introduciamo il tema attraverso una favola come “La guerra delle campane” che spiega in modo semplice che l’uomo desidera la pace oppure, sempre di Rodari, “La rivolta delle macchine” in Fiabe lunghe un sorriso (qui trovi un’animazione della favola ) in cui sono le macchine si ribellano e non vogliono fabbricare le armi. 

    Attraverso domande l’insegnante esplora la comprensione delle storie proposte, ponendo l’attenzione – senza banalizzare- sul desiderio di costruire la pace che c’è nell’uomo e in ognuno di noi. 

    Come possiamo coltivare questo desiderio di pace nella nostra quotidianità? 

    Dalle risposte dei bambini/e e dalle loro domande sarà possibile collegarsi all’attualità e al conflitto in atto in Ucraina per accogliere le emozioni dei bambini/e, senza forzare o banalizzare (vedi suggerimenti e approfondimenti).

  • Interroghiamoci quindi su come poter fare un gesto concreto rispetto al conflitto che stiamo vivendo:  Le parole sono uno strumento potente che possiamo usare per far sentire la nostra fratellanza.  

    Come ci insegna il principio 5 del Manifesto della comunicazione non ostile, le parole sono come delle pietre: siamo noi a decidere come utilizzarle, se per costruire muri, lanciarle contro gli altri oppure per invece costruire ponti.

  • Possiamo raccontare il desiderio di pace della classe attraverso un disegno di un ponte con le mani colorate della classe da appendere fuori la scuola o da donare ad un’associazione o da inviare ad un’istituzione.

    In sottofondo possono essere riprodotte canzoni riguardanti la pace (come quelle suggerite), per accompagnare il lavoro e sostenere le emozioni.

  • Con i bambini/e della scuola dell’infanzia non è opportuno proporre temi relativi alla guerra o fornire informazioni tecniche o dettagliate. Tuttavia i bambini piccoli “sentono” quello che accade intorno a loro.  

    Se sentono parlare di guerra o vedono immagini (ricordiamo che è opportuno che i bambini/e siano protetti da video e immagini che destano in loro angoscia e preoccupazione), possono sorgere in loro domande, alle quali va data una spiegazione semplice e comprensibile, Proviamo ad aiutarli a esprimere le proprie emozioni e ad affrontare le paure che possono avere.  

    E’ importante dare sicurezza, non contagiarli con le nostre paure, parlare di pace invece che parlare di guerra, ricordarsi che i bambini/e hanno bisogno di fare, quindi proporre qualche piccola azione concreta da realizzare insieme. 

    Qui trovi una raccolta di risorse a cui puoi attingere per parlare della guerra ai bambini/e


Segui il percorso completo
Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )