Secondaria 2° grado

VERBA HOSTILIA

Consapevolezza e responsabilità Netiquette Hate Speech Collaborazione

L'attività è stata assegnata a due classi parallele, due seconde del liceo classico, ma solo una l'ha realmente portata a compimento.

L'idea è nata dopo la condivisione sui social del 17 febbraio.

L'attività ha arricchito la programmazione di Educazione Civica stilata dal consiglio di classe all'inizio dell'anno.

durata 120  min

Materia

Educazione Civica
Area Linguistica

Competenze chiave

Competenze sociali e civiche
Spirito di iniziativa
Consapevolezza ed espressione culturale

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

01. Virtuale è reale
02. Si è ciò che si comunica
03. Le parole danno forma al pensiero
04. Prima di parlare bisogna ascoltare
05. Le parole sono un ponte
06. Le parole hanno conseguenze
07. Condividere è una responsabilità
08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare
09. Gli insulti non sono argomenti
10. Anche il silenzio comunica

Descrizione dell'argomento

Abbiamo semplicemente realizzato la traduzione in latino del Decalogo. Per farlo  ad ogni studente è stato assegnato un principio e poi in coppie o piccoli gruppi è stata confrontata la traduzione per arrivare ad una concordata.


Domande fondamentali

1.Riusciamo a rendere esattamente in latino i principi del decalogo?

2. Perché sì/no?

3. Quali modalità espressive sono comuni/diverse tra le due lingue?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile

Svolgimento dell'attività

1.Traduzione individuale

2.confronto in piccoli gruppi

3. discussione, revisione e redazione finale


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )