fbpx
Infanzia

Un buon pasto per Ippo

Consapevolezza e responsabilità Collaborazione Sostenibilità
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Collaborazione
    • Sostenibilità
    • Area Scientifica-Tecnologica Matematico
    • Educazione Civica
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 05. Le parole sono un ponte
    • 07. Condividere è una responsabilità
      • Cosa vuol dire avere una “sana alimentazione”?
      • Conosco la differenza tra i vari alimenti?
      • Cos’è una piramide alimentare? Dove si posizionano i vari alimenti e perché?
      • Cosa mangio a casa a colazione/pranzo/cena?
      • Come comporre un pasto corretto dal punto di vista alimentare?
Svolgimento
105'
  • Leggi la piramide

    L’insegnante presenta ai bambini “la piramide alimentare”, spiegando cos’è e a cosa serve (qui maggiori dettagli). Si suggerisce di soffermarsi su ogni scalino della piramide chiedendo ai bambini quali cibi riconoscono e se li mangiano a casa/scuola, in modo da aumentarne la consapevolezza riguardo al tema. 

  • Pesca gli alimenti

    Per questo gioco, l’insegnante prepara una canna da pesca magnetica (qui le istruzioni su come fare) e le card degli alimenti (scaricabili da qui), stampandole, plastificandole e incollando sul retro un fermacampione o una graffetta.

    In questa fase i bambini ricreano la piramide alimentare attraverso un gioco di collaborazione: l’insegnante crea una piramide su un foglio grande, in modo da far stare all’interno i vari alimenti. I bambini, a turno, dovranno riuscire a “pescare” un alimento, denominarlo e, assieme agli altri bambini, appoggiarlo sullo scalino della piramide corrispondente (es. yogurt nei formaggi, petto di pollo nella carne…).

  • Crea il pasto di Ippo

    Una volta creata la piramide l’insegnante chiederà ai bambini quali sono i pasti che si fanno durante la giornata (colazione, merenda, pranzo e cena) e se ad ogni pasto si mangiano le stesse cose. Mostrerà l’ippopotamo “Ippo” (la cui immagine è scaricabile a questo link), raccontando che ha fame ma non si ricorda più cosa poter mangiare perché ha il frigo talmente pieno che non sa cosa scegliere. I bambini dovranno ricreare il pasto dell’ippopotamo seguendo le indicazioni riguardo agli alimenti e alle quantità corrette. L’insegnante ha a disposizione delle “schede pasto” (scaricabili a questo link) come aiuto per comporre il cestino (nel quale verranno inseriti gli alimenti). Il cestino può essere costruito partendo dal modello proposto (scaricabile a questo link), stampandolo, ritagliando e componendo una piccola scatola.

  • Disegna utilizzando fogli e matite/cerette

    I bambini hanno a disposizione un po’ di tempo per disegnare il loro pasto preferito. Possono aiutarsi guardando le schede pasto utilizzate durante l’attività precedente.

  • Le attività proposte prevedono l’utilizzo di materiali da scaricare, stampare e ritagliare. La scatola è da creare riproducendo lo schema su un cartoncino. Per quanto riguarda gli alimenti relativi alla pesca fortunata l’insegnante dovrà stampare gli alimenti, plastificarli e applicare un fermacampione o una graffetta. Per realizzare la canna da pesca basterà attaccare una corda ad un bastoncino di legno, alla corda attaccare un magnete.

    Approfondimenti:

Hai completato l'attività? Inviaci la tua valutazione, entra ufficialmente nella community! 

La tua opinione è importante, ci permette di rafforzare la community di #paroleostili e  migliorare l’esperienza didattica. 
Compila il form ogni volta che hai completato l’attività con una delle tue classi. Grazie ❤️

    Chi ha già lavorato in classe con questa attività

    In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )