Infanzia

Nessuno ha sempre ragione

Emozioni Consapevolezza e responsabilità Cittadinanza digitale Hate Speech

All'interno del nostro progetto e-twinning The world as I like it, abbiamo voluto prendere parte con un'azione educativa rivolta agli alunni e alle loro famiglie al Safer Internet day, quale parte del percorso comune volto a formare i nostri futuri cittadini a un uso corretto della comunicazione verbale, sia quando si svolge in presenza, sia quando s'incontra l'Altro in forma virtuale .

Siamo partiti da alcuni versi tratti da Parole appuntite, parole piumate di Anna Sarfatti e Nicoletta Costa per poi giocare alla scoperta delle parole leggere, delicate e soavi come le piume .

Dalla drammatizzazione spontanea della poesia Nessuno ha sempre ragione è nato il nostro video e la realizzazione di un manifesto rappresentativo delle nostre parole piumate. Una versione tascabile è stata regalata alle famiglie per condividere l'importanza di scegliere sempre una comunicazione non ostile.

Guarda il  nostro video al seguente link:

https://youtu.be/jQ4G36A3cQA

durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Linguistica
Area Artistico-Espressiva

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Comunicazione nelle lingue straniere
Competenza digitale
Competenze sociali e civiche

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

03. Le parole danno forma al pensiero
04. Prima di parlare bisogna ascoltare
05. Le parole sono un ponte

Domande fondamentali

Quali sensazioni provi al tocco di una piuma?


Ci sono parole che hanno un tocco così lieve e delicato ?


Quali parole ti fanno stare male?  Quali parole e frasi sono dolorose come un graffio o una punta?


Quali parole rivolgi a chi vuoi bene?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile per l'infanzia

Parole appuntite, parole piumate. Giulio Coniglio

Nel video i bambini drammatizzano e rileggono il testo della poesia

Svolgimento dell'attività

Le docenti hanno animato la lettura della poesia Nessuno ha sempre ragione.


Successivamente è stato proposto un gioco sensoriale utilizzando delle vere piume  e piccoli oggetti leggermente appuntiti per avviare una conversazione sulle sensazioni provate.


Lavorando in piccoli gruppi si è promossa una conversazione sulle parole simili al tocco soave delle piume, quindi i bambini più grandi sono stati invitati a scriverle sulla lavagna interattiva.


Si è quindi proposta la drammatizzazione della poesia, rivivendola attraverso il corpo  e  favorendo l’espressività mimica , accompagnando l’esperienza con sottofondi musicali che permettessero ai bambini di esprimere sè stessi e di essere coinvolti  e avvolti nell’attività proposta.


I bambini hanno in seguito recitato personalmente i versi della poesia lavorando in coppia.


Si è proposta la realizzazione di un laboratorio pittorico-costruttivo, nel quale i bambini hanno  realizzato un grande manifesto composto da piume colorate e dalle parole piumate espresse in precedenza e raccolte dalle docenti.


Oltre al lavoro collettivo, ogni bambino ha personalizzato il testo della poesia e ha portato a casa tale elaborato insieme al manifesto della comunicazione non ostile, per avviare anche in famiglia un dialogo e un confronto su tale tematica.


Ulteriori attività di approfondimento

Le docenti hanno creato un cartellone virtuale in collaborazione con i partner internazionali, nel quale raccogliere tutte le azioni svolte in occasione del Safer internet day e tutte quelle che verranno portate avanti in riferimento alla comunicazione non ostile, avviando un confronto tra le varie scuole coinvolte e diffondendo quanto realizzato tra le famiglie attraverso un canale dedicato . L’evento ,inserito all’interno del Progetto e-twinning The world as I like it, ha come titolo Words hurt more than beatings.


https://padlet.com/pilosumari/le5m17b2up2ubwib


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )