fbpx
Secondaria 2° grado

Le parole creano, le parole distruggono

La forza di un linguaggio non ostile.

Cyberbullismo Cittadinanza digitale Consapevolezza e responsabilità Hate Speech
    • Cyberbullismo - bullismo
    • Cittadinanza digitale
    • Hate speech
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Area Artistico-Espressiva
    • Educazione Civica
    • Area Umanistico-Letteraria
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • Competenza digitale
    • Competenze sociali e civiche
    • Spirito di iniziativa
    • Imparare a imparare
    • 06. Le parole hanno conseguenze
    • 09. Gli insulti non sono argomenti
    • 05. Le parole sono un ponte
    • 01. Virtuale è reale
    • • Pensiamo davvero a ciò che scriviamo quando siamo online, alle conseguenze di ogni frase, di ogni singola parola?
      • Conosciamo gli effetti della condivisione in Rete?

Svolgimento
100'
  • Fai una ricerca online

    L’insegnante invita gli alunni a cercare online articoli sul linguaggio ostile e i suoi effetti. I risultati della ricerca verranno poi condivisi in classe.

  • Guarda il video “Io sono lisa” e ascolta il rap “Gli insulti non sono argomenti”

    Ascolto del rap “Gli insulti non sono argomenti” e visione del video “Io sono Lisa”.

    Scegliere un’attività laboratoriale da svolgere in gruppo:

    • Elaborare un testo condiviso, sulla base delle ricerche svolte;
    • Ideare una breve performance in cui simulare cause ed effetti di una comunicazione ostile (online oppure offline);
    • Scegliere delle canzoni sulla tematica per creare una playlist su Spotify;
    • Creare un account di classe su Instagram e postare foto e storie sul tema, sulla giornata e sul suo significato.
  • Per questo step utilizza i link qui sotto

    Gli alunni/e possono svolgere una o più delle seguenti attività, individualmente o in gruppo:

    • Le attività possono essere svolte individualmente o in gruppo.
    • Guardare l’App Il Calendario Non Ostile e/o il lavoro multimediale “Thirteen Reasons Why” e, se possibile, guardare anche qualche puntata dell’omonima serie su Netflix per poi elaborare un proprio lavoro multimediale sul tema “Virtuale è reale”, e le conseguenze delle nostre parole online.
    • Guardare il Calendario Non Ostile e svolgere alcune delle challenges proposte.
    • Leggere il primo racconto del libro “Parole Ostili. 10 Racconti” (disponibile gratuitamente a questo link) ed elaborare un breve testo per rispondere alla domanda: “Ti risulta più facile condividere online oppure offline? In che modo lo fai?”
    • Ricercare e/o scattare foto sul tema “Virtuale è reale” e creare delle storie accompagnate da sottofondo musicale da postare sull’account Instagram personale o di classe.

Hai completato l'attività? Inviaci la tua valutazione, entra ufficialmente nella community! 

La tua opinione è importante, ci permette di rafforzare la community di #paroleostili e  migliorare l’esperienza didattica. 
Compila il form ogni volta che hai completato l’attività con una delle tue classi. Grazie ❤️

    Chi ha già lavorato in classe con questa attività

    In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )