fbpx
Infanzia

Guerra e pace

Collaborazione Emozioni Hate Speech Consapevolezza e responsabilità Inclusione Cittadinanza digitale Conflitto
    • Cittadinanza digitale
    • Consapevolezza e responsabilità
    • Emozioni
    • Collaborazione
    • Conflitto
    • Hate speech
    • Inclusione
    • Educazione Civica
    • Comunicazione nella madrelingua
    • Imparare a imparare
    • Competenze sociali e civiche
    • Consapevolezza ed espressione culturale
    • 04. Prima di parlare bisogna ascoltare
    • 06. Le parole hanno conseguenze
    • 08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare
    • 09. Gli insulti non sono argomenti
    • • Come sono gli altri?

      • Potrei vivere senza?

      • È difficile stare insieme senza litigare?

      • Cosa si può fare per imparare a rispettarsi?

Svolgimento
60'
  • Svolgi l'attività

    Ci si mette in cerchio e l’insegnante chiede ai bambini se a loro capita mai di litigare e per quale motivo, se vogliono avere ragione a tutti i costi e qual è il segreto per fare la pace.

    Quindi li invita a giocare al “gioco dell’orologio”: restando seduti in cerchio devono eseguire le indicazioni dell’insegnante, che è seduto in mezzo a loro. Queste sono le indicazioni: se l’insegnante dice TIC, i bambini devono battere le mani, se l’insegnante dice TAC, i bambini devono battere le mani sulle cosce. Il segreto per far funzionare l’orologio è che le lancette si ascoltino e svolgano ognuna la sua funzione: TIC e TAC.

  • Guarda il video

    Per riuscire ad ascoltare occorre imparare a non fare i prepotenti e gli arroganti, a parlare più piano e a stringersi la mano, come si dice nella canzone della Melevisione “Guerra e pace” che l’insegnante fa ascoltare ai bambini, insegnando loro il ritornello.

  • Leggi la filastrocca “Nessuno ha sempre ragione”

     

    Al termine dell’attività l’insegnante legge la filastrocca di Giulio Coniglio “Nessuno ha sempre ragione” e assieme ai bambini cerca qualche esempio di parola appuntita e qualche altro, in quantità maggiore, di parola piumata: le parole individuate possono essere rappresentate attraverso un disegno, che verrà appeso in classe e che potrà essere chiamato in causa in caso di litigi o di episodi di prepotenza oppure i disegni possono essere posti in un cesto e tirati fuori e consegnati all’occorrenza.


Segui il percorso completo
Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )