Secondaria 2° grado

Come ti costruisco un nemico

Conflitto Consapevolezza e responsabilità Cittadinanza digitale
durata 60  min

Materia

Educazione Civica
Area Umanistico-Letteraria
Area Storico-Geografica-Filosofica
Area Scientifica-Tecnologica Matematico
Area Artistico-Espressiva

Competenze chiave

Comunicazione nella madrelingua
Competenze sociali e civiche

Punto/i del Manifesto della comunicazione non ostile

08. Le idee si possono discutere.Le persone si devono rispettare

Descrizione dell'argomento

Un “manifesto della comunicazione ostile” (il Manifesto della razza del 1938) e un “manifesto della comunicazione non ostile” (il Manifesto degli scienziati antirazzisti del 2008).


Domande fondamentali

• Come e perché avviene il processo di costruzione di un “nemico”?


• Ci sono meccanismi/passaggi, che in diversi momenti della storia vengono messi in atto per attivare tale processo?


Materiali e Fonti

Il Manifesto della comunicazione non ostile

Il Manifesto della comunicazione non ostile per la scienza

“Le leggi razziali e le immagini della propaganda”

“Costruire il nemico e altri scritti occasionali” di Umberto Eco

Il Manifesto della razza

Svolgimento dell'attività

Introduzione (15 minuti)


L’insegnante introduce l’argomento spiegando il significato di tre parole chiave: “manifesto”, “comunicazione”, “ostile”, e leggendo il Manifesto della comunicazione non ostile e la sua declinazione per la scienza.


Attività (45 minuti)


L’insegnante divide la classe in due gruppi (gruppo A e gruppo B) da dieci allieve/i ciascuno per un lavoro di confronto tra il “Manifesto della razza” e il “Manifesto degli scienziati antirazzisti”. Un membro del gruppo A leggerà il primo punto del Manifesto del 1938 e un membro del gruppo B il punto 1 del Manifesto del 2008, e così alternativamente fino al punto 10 di entrambi i manifesti. (30 minuti)


Al termine dell’enunciazione dei punti, l’insegnante avvierà una discussione e confronto tra ieri e oggi. (15 minuti)


Ulteriori attività di approfondimento

Riflessione scritta, con un testo narrativo-descrittivo, sull’attività svolta in classe.


Fase A – Svolgimento degli esercizi del percorso didattico iconografico “Le leggi razziali e le immagini della propaganda” di Vittorio Caporrella. Gli esercizi sono strutturati intorno a sette immagini scelte, ad ognuna delle quali è associata anche un’analisi iconografica-guida.


Fase B – Gli/le allievi/e dovranno svolgere gli esercizi associati ad ogni immagine e successivamente indicare a quale/i punto/i del Manifesto del ‘38 ciascuna immagine può essere abbinata. Con l’ausilio dell’insegnante di Arte, gli/le allievi/e saranno chiamati/e a pensare e a realizzare un’immagine per ognuno dei punti del “Manifesto degli scienziati antirazzisti del 2008”


Chi ha già lavorato in classe con questa attività

In questa sezione troverai le esperienze di chi ha lavorato con l'attività proposta attraverso un racconto di foto e video! Prendi spunto, fatti un'idea e se vuoi condividi la tua esperienza con gli altri raccontando com'è andata (se trovi la sezione vuota, apri le danze ;) )